Home teatro balletto Le Parc di Preljocaj per la prima volta al Teatro Costanzi, grazie...

Le Parc di Preljocaj per la prima volta al Teatro Costanzi, grazie ad Eleonora Abbagnato

1366
Eleonora Abbagnato e Claudio Cocino in Le Parc di A. Preljocaj al Teatro dell'Opera di Roma - Foto di Yasuko Kageyama
Eleonora Abbagnato e Claudio Cocino in Le Parc di A. Preljocaj al Teatro dell'Opera di Roma - Foto di Yasuko Kageyama

Al Teatro Costanzi di Roma, da giovedì  5 a mercoledì 11 maggio va in scena il famoso balletto Le Parc di Angelin Preljocaj con Eleonora Abbagnato, Stéphane Bullion étoile ospite, i Solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.

Nel 1994 Angelin Preljocaj – coreografo francese d’origine albanese appartenente alla seconda generazione della “nouvelle danse” – crea per i ballerini dell’Opéra di Parigi, Le Parc. Il balletto, mescolando il linguaggio accademico con quello contemporaneo, diventa subito un’icona della nuova danza di fine novecento. Le Parc, rappresentato regolarmente all’Opéra di Parigi da ormai ventidue anni, è, tra i titoli di Preljocaj, quello più ripreso dalle Compagnie di Balletto. Il prossimo 5 maggio Le Parc è rappresentato per la prima volta al Teatro dell’Opera di Roma.

Le Parc, ambientato nel mondo aristocratico del Grand Siècle francese, è un balletto in tre atti sull’arte di amare.

Preljocaj crea il balletto su Laurent Hilaire e Isabelle Guérin. Laurent Hilaire, primo ballerino della storia a essere nominato étoile da Rudolf Nureyev, è oggi qui al Teatro dell’Opera di Roma, come ripetitore del balletto Le Parc, insieme a Noémie Perlov.

Laurent Hilaire in questo mese di lavoro con i solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, ricorda che: «Questa è la prima volta che rimonto Le Parc fuori dall’Opéra di Parigi, con una compagnia che non ha mai ballato Preljocaj. È molto interessante perché il gruppo è giovane e desideroso di scoprire la tecnica contemporanea, molto esigente, di Preljocaj. È un balletto che fa parte della mia storia e il piacere di trasmetterlo equivale a quello con cui i ragazzi lo accolgono»

Il coreografo Preljocaj precisa: «Quello che mi piace del rimontare dei balletti è che a seconda della compagnia e del teatro in cui si lavora si aggiungono sapori, colori nuovi di volta in volta e spero che sarà così anche stavolta perché credo fermamente nel valore del nutrimento che gli artisti possono portare alla danza».

Ancora la Direttrice Eleonora Abbagnato: «Ho invitato Preljocaj non solo perché sono una sua fan ma anche perché la danza non è solo il ballo classico e credo che sia i ballerini sia il pubblico di Roma abbiano bisogno di qualcosa di nuovo».

Durante la Conferenza Stampa il Sovrintendente Carlo Fuortes ha dichiarato: «Maggio, qui all’Opera, sarà all’insegna del maestro Preljocaj che presenterà, nell’ambito del Fast Foward Festival, ideato dal Maestro Battistelli, un’altra preziosa opera coreografica, Empty Moves».

Al debutto del 5 maggio, precede l’anteprima giovani mercoledì 4 maggio alle ore 19.00 per i minori di 26 anni.

Le Parc
Balletto in tre atti
Musica Wolfgang Amadeus Mozart
Direttore David Garforth
Coreografia Angelin Preljocaj
Ripresa da Noémie Perlov e Laurent Hilaire
Scene Thierry Leproust
Costumi Hervé Pierre
Luci Jacques Chatelet

Con Eleonora Abbagnato e Stéphane Bullion étoile ospite
L’Orchestra, i Solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera
Allestimento del Teatro alla Scala di Milano

Interpreti principali
Coppia principale: Eleonora Abbagnato 5, 6, 7, 8, 10, 11 maggio; Stéphane Bullion 5, 6, 7, 8, 11 maggio; Giorgia Calenda anteprima giovani 4 maggio; Claudio Cocino anteprima giovani 4 maggio e 10 maggio.
I Giardinieri: Giacomo Luci anteprima giovani 4 maggio e 5, 6, 7, 8, 10, 11 maggio; Alessio Rezza anteprima giovani 4 maggio e 5, 6, 7, 8, 10, 11 maggio; Marco Marangio 5, 6, 7, 8, 11 maggio; Antonello Mastrangelo 5, 6, 7, 8, 11 maggio; Massimiliano Rizzo anteprima giovani 4 maggio e 10 maggio; Giovanni Castelli anteprima giovani 4 maggio e 10 maggio.

Teatro Costanzi
Piazza Beniamino Gigli – Roma

Prima rappresentazione giovedì 5 maggio ore 20.00; repliche venerdì 6 maggio ore 20.00; sabato 7 maggio ore 18.00; domenica 8 maggio ore 16.30; martedì 10 maggio ore 20.00; mercoledì 11 maggio ore 20.00