Home life style Mercedes GLC, la stella si rinnova

Mercedes GLC, la stella si rinnova

1036

Mr NasCar
La suv media di casa Mercedes si rinnova stravolgendo completamente le sue linee e garantendo tanto spazio in più. Ma non è tutto: l’erede della GLK cambia anche il nome e per rimarcare l’appartenenza al segmento C si trasforma in GLC. Il cambiamento rispetto alla precedente generazione si nota già al primo sguardo: la carrozzeria è cresciuta passando da 4,53 a 4,66 metri, assicurando la presenza di un vano bagagli dalla capienza di 580 litri e si caratterizza per le linee decisamente più morbide rispetto alla precedente generazione. Fluidità che si rispecchia anche negli interni dove plancia e comandi sono chiaramente ispirati a quelli della Classe C. Identico a quello della berlina è anche il sistema di infotainment Command Online con schermo a sbalzo sulla plancia in stile tablet. Decisamente ampia, come del resto per tutta la gamma Mercedes, la possibilità di personalizzazione. A listino ci sono diversi pacchetti per rendere gli esterni più votati alla sportività o all’off-road, così come per gli interni spiccano una lunga serie di legni, pelli e inserti in metallo. Per gli appassionati di fuoristrada c’è il Pacchetto Tecnico Offroad con assetto rialzato di 20 millimetri, mentre chi non vuole limitarsi a qualche scampagnata su stradine sterrate può scegliere la variante con sospensioni pneumatiche Air Body Control che alzano l’assetto di ben 50 millimetri. Tre le versioni disponibili al lancio: si parte con la 250 a benzina da 211 cavalli, con la 220d da 170 cavalli e la 250d da 204 cavalli. I prezzi partono da 47.940 euro e di serie su tutte e tre le varianti c’è la trazione integrale 4Matic e il cambio automatico 9G-Tronic a nove marce. Entro la fine del 2015 farà il suo debutto la GLC 350e, un’inedita versione ibrida plug-in alimentata da un due litri a benzina da 211 cavalli abbinato a un’unità elettrica montata all’interno del cambio 7G-Tronic Plus in grado di sviluppare 116 cavalli.