Home news cronaca Meteo, un libeccio primaverile tradisce i giorni della merla

Meteo, un libeccio primaverile tradisce i giorni della merla

1439

Se anche il meteo sfida le tradizioni… Le previsioni parlano chiaro. Come è chiaro che sono cominciati i giorni della merla. Ricordate che cosa sono? Sono gli ultimi tre di gennaio (29, 30 e 31) oppure gli ultimi due giorni di gennaio e il primo di febbraio. Secondo il detto popolare sarebbero i tre giorni più freddi dell’anno. L’origine della locuzione “i giorni della merla (o Merla)” non è ben chiara. Ad esempio Sebastiano Pauli pubblica nel 1740 due ipotesi di spiegazione: «”I giorni della Merla” in significazione di giorni freddissimi. L’origine del quel dettato dicon esser questo: dovendosi far passare oltre Po un Cannone di prima portata, nomato la Merla, s’aspettò l’occasione di questi giorni: ne’ quali, essendo il Fiume tutto gelato, poté quella macchina esser tratta sopra di quello, che sostenendola diè il comodo di farla giugnere all’altra riva. Altri altrimenti contano: esservi stato, cioè un tempo fa, una Nobile Signora di Caravaggio, nominata de Merli, la quale dovendo traghettare il Po per andare a Marito, non lo poté fare se non in questi giorni, ne’ quali passò sovra il fiume gelato.» Naturalmente, trattandosi di tradizioni orali, non c’è alcuna certezza. Una versione totalmente diversa è quella che vorrebbe una merla nascondersi a fine gennaio in un camino con i suoi piccoli, per proteggerli dal freddo. Ci rimase tre giorni, poi uscì ma c’era la fuliggine. Da allora i merli, che erano bianchi, diventarono neri. Ognuno scelga la versione che preferisce… Ma se ne faccia una ragione. Le previsioni meteo non riconoscono i giorni della merla. Eccole. Sabato cielo nuvoloso o molto nuvoloso al Nord, nelle regioni tirreniche, in Umbria e nelle isole maggiori. Schiarite sul medio-basso Adriatico e sui versanti ionici. Saranno possibili piogge molto deboli o pioviggini su Liguria, Toscana, Lombardia, Emilia occidentale, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Lo spiegano i meteorologi del Centro Epson. Al mattino possibili locali nebbie su Frusinate, Campania e Puglia. Nella notte tra sabato e domenica deboli nevicate sulle Alpi centro-occidentali oltre 1500 metri. Temperature minime senza grandi variazioni, massime in lieve diminuzione. Venti di Libeccio in moderato rinforzo sul Ligure, su alto Tirreno e sull’alto Adriatico.