Home teatro “Peppa pig prende coscienza di essere un suino extended”, all’Argot un monologo...

“Peppa pig prende coscienza di essere un suino extended”, all’Argot un monologo che passa dalle Pussy Riot a Vittorio Sgarbi

632

Un viaggio che inizia raccontando gioie e dolori della (mal)educazione infantile per arrivare a un’amara riflessione sulla perdita del valore del gesto artistico nella nostra società.

L’io narrante protagonista di questo monologo, muovendosi tra Peppa Pig e le trasmissioni di Marzullo (Sottovoce però, non Applausi che è sfigata), passando dalle Pussy Riot a Vittorio Sgarbi, da Angelica Liddell a Linsday Lohan, arriverà a scoprire che solo dopo aver toccato il punto più basso della sua carriera potrà capire cosa significa davvero mettere in gioco se stesso, come attore e come individuo, facendo pensare, sì, ma anche facendo ridere.

8 al 10 Febbraio 

Teatro Argot StudioVia Natale Del Grande, 27 | 00153 Romatel: 06/5898111