Home news cronaca Cinecittà World, il tribunale pignora il parco divertimenti

Cinecittà World, il tribunale pignora il parco divertimenti

2135

Di tutti i pignoramenti eseguiti nel corso degli ultimi anni, molti passano inosservati, ma quello eseguito questa mattina dal Tribunale di Roma rischia davvero di passare alla storia. Cinecittà World, il famoso parco a tema dedicato al grande cinema, di proprietà della Ieg, Italian Enterainment Group, è stato pignorato dal Tribunale civile di Roma. Il foro ha accolto il ricorso della Icun (Italiana Costruzioni Ulisse Navarra spa) che aveva vinto il mega appalto per la realizzazione dell’area giochi, inaugurata nel luglio del 2014, con un investimento da 250 milioni di euro, e che non sarebbe mai stata pagata per i lavori. Tra gli azionisti compaiono nomi come Luigi Abete, Andrea e Diego Della Valle, Luigi De Laurentiis e la famiglia Haggiag.

Il provvedimento giunge al termine di un lungo periodo di diatribe e proteste avanzate dalle  aziende (sarebbero almeno 12) che hanno contribuito, in subappalto, alla realizzazione delle attrazioni, ma anche teatri, ristoranti e tutte le altre strutture edificate sui 150 ettari di terreno dell’area, ma che non sarebbero state ancora retribuite. Tra stipendi non pagati e debiti con i fornitori le aziende adesso rischiano il fallimento.