Home teatro Al Nuovo Orione, il trionfo di Catilina

Al Nuovo Orione, il trionfo di Catilina

1478

Anastasia Ciocca

Il Nuovo Teatro Orione si offre al pubblico, fino al 16 ottobre, con “Catilina” di Claudio Romano Politi.

Lo spettacolo si ispira al saggio di Massimo Fini “Catilina: ritratto di un uomo in rivolta” e  propone un’alternativa  allo stereotipo consolidato di Catilina, nella persona di Marco Rossetti, come pazzo sanguinario assetato di potere.

L’atmosfera è magnifica, la scenografia conferisce rigorosità all’azione dei personaggi che si muovono su sfondi geometrici che restituiscono allo spettatore il fascino “lontano” degli edifici  in travertino. Gli attori si impongono maestosamente sulla scena, tra battaglie, comizi e scene di vita quotidiana. Luci e ombre investono il palcoscenico, dipingendolo a tinte decise, e la figura di Catilina evolve dalla gioventù fino alla maturità politica in un’iperbole di suspance che si innalza sulle note, ora solenni, che ricordano i canti di trionfo per i generali vittoriosi, ora inquietanti e misteriose come gli intrighi politici che si susseguono in scena.   

La  nebbia aleggia nella sala  avvolgendo gli spettatori nell’aurea mitica di una Roma divisa tra splendore e miseria, giustizia e corruzione, potere legittimo e congiura, senza  offuscare l’audace interpretazione delle vicende narrate.