Home eventi Golden Gala, notte da campioni e da record all’Olimpico

Golden Gala, notte da campioni e da record all’Olimpico

1298

La campanella suona alle 19.30 del 4 giugno. All’Olimpico (biglietti da 7 a 32 euro) va in scena lo spettacolo dell’atletica, con il Golden Gala dedicato a Pietro Mennea. Il Foro Italico è tutto pronto per una serata ricca
di emozioni, e forse anche record. Al via praticamente tutti i grandi nomi del panorama internazionale. ” È il nostro fiore all’occhiello”, spiega il presidente Fidal Alfio Giomi. Si prevedono 40mila spettatori, che potranno anche rendere omaggio ad Annarita Sidoti, la marciatrice azzurra recentemente scomparsa. Tra le gare da seguire con maggiore attenzione i
100 metri, con lo sprinter statunitense Justin Gatlin a caccia
del poker nella Capitale dopo le affermazioni del 2005, 2013
(davanti a Bolt) e 2014. Riflettori puntati anche sulla gara del triplo e sul salto con l’asta. In pedana massima attenzione per il cubano Pedro
Pablo Pichardo, che è già andato due volte al di
là del muro dei 18 metri. E a puntare in alto sarà anche l’astista
Renaud Lavillenie. Suo obiettivo il record del meeting con un possibile assalto ai 6 metri. Da non perdere il duello nel salto in alto tra Blanka Vlasic, Anna Chicherova, Mariya Kuchina e Alessia Trost.
Ha colto l’occasione del Golden Gala per annunciare il ritiro dall’agonismo l’azzurra di salto in alto. Antonietta Di Martino: “È stata una scelta doverosa. C’è un tempo per ogni cosa e il mio tempo nell’atletica è finito. Sono emozionata ma convinta”. A margine del Golden Gala, alla Sala Champions dell’Olimpico (ore 11) il convegno “Atletica è salute”.