Home musica jazz Se il Jazz incontra l’alta cucina… Mauro Ottolini e il suo trombone...

Se il Jazz incontra l’alta cucina… Mauro Ottolini e il suo trombone con Giorgio Barchesi: uno spettacolo di suoni e sapori

1627

Mauro Ottolini, veronese, è uno dei jazzisti più ecclettici e sperimentali a livello italiano. Per la Parco della Musica Records ha inciso 3 album: l’ultimo è il caleidoscopico “Musica per una società senza pensieri Vol II”.

Trombonista, Tubista e arrangiatore, da anni esprime il proprio talento come compositore e come esecutore non solo per i progetti a suo nome, ma anche per importanti formazioni jazz, rock, pop e avant-garde. Carismatico ed imprevedibile, leader fantasioso e sempre sorprendente. Alla sua ascesa hanno contribuito la fiducia e la stima che altri grandi musicisti dimostrano per lui, come Enrico Rava, Franco D’Andrea, Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, Vinicio Capossela. Mauro Ottolini è stato più volte votato dalle riviste specializzate come miglior trombonista e miglior arrangiatore italiano.  Nel 2012 è stato votato dal referendum TOP JAZZ Migliore Musicista Italiano mentre il gruppo Sousaphonix è considerato dalla critica una delle migliori realtà musicali italiane. Appassionato di cucina e ottimo cuoco, Ottolini dividerà il palco con il cuoco Giorgione, Giorgio Barchesi, uno dei volti del Gambero Rosso Channel. Lontano anni luce dall’immagine patinata degli chef televisivi più fashion, e dalla cucina gourmet, fatta di minuterie e cesello. Il suo stile è generoso e pieno: tutto “orto cucina” come recita il titolo della sua trasmissione. Al grido di “Laidi e corrotti per voi è finita!” racconta una cucina genuina, golosa, tradizionale come la musica di Sousaphonix.

DOMENICA 29 NOVEMBRE SALA SINOPOLI ORE 21

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Biglietti 22 euro