lunedì, Febbraio 18, 2019

News

Tutto

Eventi

Mostre

Roma per Bambini

Libri

Immaginando Filippo. Una libera e affettuosa narrazione della vita del Santo...

È uscito in tutte le librerie e negli store online il primo romanzo di Maurizio Prestifilippo, dal titolo “Immaginando Filippo”. Una libera e affettuosa...

Piaceri

Apre Moi, il ristorante di cucina dinamica al Fleming di Roma

  Nel cuore del quartiere Fleming a Roma (Via Antonio Serra, 15) si trova  Moi, un ristorante moderno ed elegante, dove la parola d’ordine è...

Oltre Roma

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
WARHOL e POLLOCK fino a febbraio 2019, Complesso del Vittoriano 09:00
WARHOL e POLLOCK fino a febbraio 2019, Complesso del Vittoriano @ Complesso del Vittoriano, Ala Brasini
Ott 3 2018@09:00–Feb 24 2019@09:00
WARHOL e POLLOCK fino a febbraio 2019, Complesso del Vittoriano @ Complesso del Vittoriano, Ala Brasini | Roma | Lazio | Italia
http://binrome.com/mostre/warhol-e-pollock-fino-a-febbraio-2019-complesso-del-vittoriano/
“Così parlò Bellavista”, dal film allo spettacolo con Marisa Laurito e Geppy Gleijeses 21:00
Carlo Buccirosso in “Colpo di scena” al Sala Umberto 21:00
“Il maestro e Margherita” all’Eliso di Roma con Michele Riondino 10:42
“La tragedia del vendicatore” di Thomas Middleton con la regia di Declan Donnellan 21:00
“Melampo”, il capolavoro di Ennio Flaiano al Teatro Vittoria 21:00
Circus-Theatre Elysium porta in scena “Alice in Wonderland” 21:00
“La signorina else” il classico di Arthur Schnitzler al teatro Torlonia con la regia di Federico Tiezzi 21:00
Isa Danieli e Giuliana De Sio in scena con “Le signorine” 21:00
“Fuorigioco The Pass” di John Donnelly al Piccolo Eliseo 20:00
21:00
Gen 31@21:00–Feb 17@22:00
Leggi qui
“Condannato a Morte”, lo spettacolo di Davide Sacco con Gianmarco Saurino 21:00
“Dopo la prova” di Ingmar Bergman con Ugo Pagliai, Manuela Kustermann e Arianna Di Stefano 21:00
“Il Corpo Perfetto”. Scritto, diretto e interpretato da Lavinia Savignoni 21:00
“The Illusionists: Direct from Broadway”, il successo planetario della magia 21:00
Grazia Scuccimarra e la sua comicità tornano in scena agli Audaci di Roma 21:00
“La stessa stella” di e con Pasquale Palma e Gennaro Scarpato, approda al Teatro Testaccio 21:00
“Woman before a glass” il trittico scenico in quattro quadri di Lanie Robertson 21:00
“Woman before a glass”, il trittico scenico in quattro quadri di Lanie Robertson per Peggy Guggenheim 21:00
Continua La Trilogia sull’Identità con “Un eschimese in Amazzonia” 21:00
3
5
“Letizia va alla guerra” di Agnese Fallongo e Tiziano Caputo alla Teatro della Cometa 21:00
Enrico Lo Verso sul palco del Ghione con “Uno,Nessuno e Centomila” 21:00
Glauco Mauri e Roberto Sturno in I Fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij 21:00
In una Berlino stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar, un’attrice di provincia, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approda in città spinta dalla fame e in cerca di scrittura. Il freddo le ha congelato le membra e anche il cuore non è rimasto illeso. L’incontro con un collega attore, Vito Esposito (Yari Gugliucci) immigrato italiano, sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler in lotta contro gli spartachisti dell’estrema sinistra, Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute e, alla fine, i due si scambieranno anche… sesso ed identità! Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e diventa… Viktor und Viktoria, cioè un acclamato ed affascinante en travesti, anche grazie all’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che sarà l’emblema del loro piccolo grande segreto. Viktor und Viktoria viene acclamato in tutti i teatri d’Europa. Una brillante compagnia capitanata dalla caustica Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui spiccano Lilli Shultz (Roberta Cartocci), buffa e biondissima ballerina di fila di cui Vito è innamorato e un attrezzista dai modi bruschi e obliqui, Gerhardt (Nicola Sorrenti) che miete successi ovunque. Ma, tornati a casa per l’ultima recita, un incontro fatale con il fascinoso conte Frederich Von Stein (Giorgio Borghetti) sfiorerà il cuore gelato di Susanne. Purtroppo, anche il conte ha un segreto e la liaison si complica. E, mentre a Berlino la situazione politica degenera precipitosamente, la nostra protagonista sarà costretta a fare le sue scelte: sentimentali e di vita. Non tradire mai Vito, l’amico inseparabile, né il conte, ormai padrone del suo cuore. Riuscirà Susanne/Viktor ad abbandonarsi fra le braccia del suo inaspettato amore senza che la scelta le risulti fatale? Sullo sfondo di una Berlino anni trenta, una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, scambi di persona e ricca di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi. 21:00
In una Berlino stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar, un’attrice di provincia, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approda in città spinta dalla fame e in cerca di scrittura. Il freddo le ha congelato le membra e anche il cuore non è rimasto illeso. L’incontro con un collega attore, Vito Esposito (Yari Gugliucci) immigrato italiano, sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler in lotta contro gli spartachisti dell’estrema sinistra, Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute e, alla fine, i due si scambieranno anche… sesso ed identità! Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e diventa… Viktor und Viktoria, cioè un acclamato ed affascinante en travesti, anche grazie all’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che sarà l’emblema del loro piccolo grande segreto. Viktor und Viktoria viene acclamato in tutti i teatri d’Europa. Una brillante compagnia capitanata dalla caustica Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui spiccano Lilli Shultz (Roberta Cartocci), buffa e biondissima ballerina di fila di cui Vito è innamorato e un attrezzista dai modi bruschi e obliqui, Gerhardt (Nicola Sorrenti) che miete successi ovunque. Ma, tornati a casa per l’ultima recita, un incontro fatale con il fascinoso conte Frederich Von Stein (Giorgio Borghetti) sfiorerà il cuore gelato di Susanne. Purtroppo, anche il conte ha un segreto e la liaison si complica. E, mentre a Berlino la situazione politica degenera precipitosamente, la nostra protagonista sarà costretta a fare le sue scelte: sentimentali e di vita. Non tradire mai Vito, l’amico inseparabile, né il conte, ormai padrone del suo cuore. Riuscirà Susanne/Viktor ad abbandonarsi fra le braccia del suo inaspettato amore senza che la scelta le risulti fatale? Sullo sfondo di una Berlino anni trenta, una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, scambi di persona e ricca di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.
Feb 5@21:00–Feb 17@22:00
In una Berlino stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar, un’attrice di provincia, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approda in città spinta dalla fame e in cerca di scrittura. Il freddo le ha congelato le membra e anche il cuore non è rimasto illeso. L’incontro con un collega attore, Vito Esposito (Yari Gugliucci) immigrato italiano, sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler in lotta contro gli spartachisti dell’estrema sinistra, Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute e, alla fine, i due si scambieranno anche... sesso ed identità! Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e diventa... Viktor und Viktoria, cioè un acclamato ed affascinante en travesti, anche grazie all’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che sarà l’emblema del loro piccolo grande segreto. Viktor und Viktoria viene acclamato in tutti i teatri d’Europa. Una brillante compagnia capitanata dalla caustica Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui spiccano Lilli Shultz (Roberta Cartocci), buffa e biondissima ballerina di fila di cui Vito è innamorato e un attrezzista dai modi bruschi e obliqui, Gerhardt (Nicola Sorrenti) che miete successi ovunque. Ma, tornati a casa per l’ultima recita, un incontro fatale con il fascinoso conte Frederich Von Stein (Giorgio Borghetti) sfiorerà il cuore gelato di Susanne. Purtroppo, anche il conte ha un segreto e la liaison si complica. E, mentre a Berlino la situazione politica degenera precipitosamente, la nostra protagonista sarà costretta a fare le sue scelte: sentimentali e di vita. Non tradire mai Vito, l’amico inseparabile, né il conte, ormai padrone del suo cuore. Riuscirà Susanne/Viktor ad abbandonarsi fra le braccia del suo inaspettato amore senza che la scelta le risulti fatale? Sullo sfondo di una Berlino anni trenta, una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, scambi di persona e ricca di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.
Leggi qui
Marco Plini rivista Turandot insieme all’Opera di Pechino 21:00
10
11
18
20
23
24
25
27
28

 

 

Teatro

English Newspaper

Journal Français

Musica

Cinema

I Più Popolari